"Cosa penso"

"What I think"


17 luglio 2007

BLOG.

Le righe che leggi non fanno parte di un BLOG. Questa pubblicazione sul web resta sotto la personale responsabilitÓ di chi scrive; ho siglato e firmato in forma leggibile la LAR (Lettera di Assunzione ResponsabilitÓ).
Voglio con questo affermare che non condivido il proliferare dei BLOG: chiunque pu˛ scrivere ci˛ che gli pare, e questo Ŕ veramente eccellente e bello, sulla pagina di chi permette il BLOB.
Chiunque pu˛ ANCHE scrivere menzogne, notizie false, frasi atte a far sfociare liti, scambi di opinioni pressapochiste e via di seguito.
Ho l'impressione che si tratti di una manovra permessa per confondere ancor di pi¨ le menti di chi legge.
Scrivo questo per informare ancora una volta che TUTTO CIO' CHE GIRA IN RETE NON E' VERITA' ed anche tutte le mail che riceviamo NON SONO SEMPRE VERE.
E qui mi irrito: ognuno che riceve una posta elettronica dove si parla di gente sofferente, di popolazioni disagiate, di scienziati che hanno scoperto veleni dei cibi delle grandi Industrie, che nominano la pubblicazione di queste notizie ALLARMISTE lette sui BLOG di personaggi importanti, non si pongono il pensiero se che chi ha scritto abbia o meno pubblicato fatti reali.
Poi prendiamo queste notizie le giriamo a nostra volta alla lista degli amici o le pubblichiamo sui nostri BLOG senza nemmeno fare una valutazione se ci˛ che inviamo Ŕ spazzatura o cosa vera come quello che le nostre menti oneste desiderano....
Il danno che scaturisce quando l'info Ŕ una BUFALA Ŕ che disinformiamo gli amici oltre a fare brutta figura quando ci rispondono che la notizia non Ŕ vera.
Suggerisco nuovamente di analizzare con cura le notizie prima di divulgarle e accertarsi della veridicitÓ. Non Ŕ sufficiente credere che sia vera perchÚ arriva da una persona che reputiamo attenta.
E proprio qui il motivo della personale avversione per il BLOG: se incolliamo su un motore di ricerca parte della frase e analizziamo il risultato, questo ci porta su migliaia di BLOG dove ognuno ha giÓ pubblicato la notizia con celeritÓ ma senza controllare. E magari la notizia Ŕ fasulla.
Notizie vere dovrebbero riportare nomi, cognomi e recapiti per la corretta verifica oppure chi pubblica in rete DEVE POSSEDERE L'ONESTA' DI APPARIRE integralmente come fanno le persone che credono in quello che portano avanti vedi per esempio Piero Ricca, e credete, non Ŕ facile.



2 giugno 2007



July 3rd 2007

BLOG

The lines that you read do not make part of a BLOG.
This publication on the web remains under the personal responsibility of the one that writes; I have signed in good shape the LAR (Letter of Assumption Responsibility). .
I write this to assert that I do not share the proliferation of BLOGS: anyone can write what they want on the page of whom allows the BLOB, and this is truly excellent and beautiful.
Anyway anyone can ALSO write untrue, false news, phrases apt to make to argue one versus the other using arguments, exchanges false opinions and so on.
I have the impression that someone allowed this maneuver in order to confusing more the minds of the people.
I write this in order to inform once again that ALL THAT YOU READ ON THE WEB IS NOT ALWAYS TRUE and also that all the mail that we receive ARE NOT ALWAYS TRUE.
And here I irritate myself: everyone that riceve one e-mail that inform about suffering people, disagiate populations, scientists who uncovered poisons in the foods of the big Industries, and name the publication of these news ALARMISTS read on the BLOG of personages important, they do not thought if that the new tehat they wrote or that we send is trash or true.
The damage that gushes when the info it is a TURKEY is that we disinform our friends and have an ugly figure when they answer to us that this news is not true.
I suggest again to analyze with care the news before send them.
This is the reason of the personal aversion for the BLOGS: if we search the phrase and analyze the result on the web, this get us on a big number of BLOGS where everyone has already published the news but without control it.
True news would have been signed with names, last names and deliveries for the correct verification of the one who publiched it on net and HAVE TO APPEAR CLEARLY as the persons that believe in what they carry on as the example of Piero Ricca. Believe me, is not easy.




Mi spiace, non si pu˛ cliccare questa pagina.
Sorry, you can not right click here...
X
Scusa se non puoi copiare queste immagini...
se devi cercarle......
Sorry, you can not right click here...
If you are looking for images please
clicca qui - click here
.